WACC – Costo medio ponderato del capitale – Cos’è ed Esempi – Definizioni

Il WACC o costo medio ponderato del capitale, per il suo acronimo in inglese, WACC (Weighted Average Cost of Capital), è il costo delle due risorse di capitale che un’azienda ha; indebitamento finanziario e patrimonio netto, tenendo conto della loro dimensione relativa.

Il WACC è sostanzialmente la somma del costo del debito e del costo del capitale proprio, calcolato come media ponderata in base alla sua percentuale nel valore dell’azienda. Pertanto, per calcolare il WACC, è necessario conoscere in anticipo il costo del debito finanziario (kd) e il costo del capitale proprio (Ke), che utilizzeremo direttamente nella formula del WACC:

Pertanto abbiamo:

  • Kd: Costo del debito finanziario (kd).
  • Ke: Costo dei fondi propri (Ke).
  • tu: L’imposta sulle società.
  • D: Debito finanziario.
  • E: Fondi propri.
  • W: Indebitamento finanziario + Fondi Propri (D+E).

Considerazioni da tenere in considerazione nel calcolo del WACC

  • Il debito finanziario (D) deve essere la somma dei debiti a breve ea lungo termine.
  • Sia l’indebitamento finanziario che il patrimonio netto devono essere assunti al valore di mercato, sebbene possano essere assunti anche al valore contabile.
  • È possibile utilizzare un WACC diverso per ogni anno delle proiezioni finanziarie durante l’analisi dell’azienda in questione. In altre parole, se stiamo proiettando 5 anni nel futuro, ogni anno può essere utilizzato un WACC diverso, sia che vari per la gestione dell’azienda, sia per condizioni di mercato o economiche.

Struttura del capitale ottimale

Una volta calcolato il WACC, e data la struttura finanziaria dell’azienda in termini di indebitamento finanziario e patrimonio netto, qual è la struttura ottimale?

La struttura del capitale ottimale sarà la distribuzione tra le due risorse che massimizza l’Enterprise Value (EV), questa struttura avvantaggia l’azionista.

Successivamente spiegheremo il processo che convalida questa frase, per questo inizieremo spiegando chi distribuisce il beneficio prima degli interessi e delle tasse (BAIIT).

  1. In primo luogo i creditori finanziari: si tratta di istituzioni finanziarie e obbligazionisti (obbligazionisti).
  2. Tesoreria pubblica: imposta sulle società.
  3. In ultimo gli azionisti.

Cosa differenzia i creditori finanziari dagli azionisti?

Due aspetti molto importanti:

  1. Pagamento ai creditori finanziari (questa spesa viene detratta dalla base imponibile).
  2. Il pagamento agli azionisti avviene dopo aver pagato l’imposta sulle società.

Con questi concetti si comprende che un’azienda cercherà sempre di ottimizzare il proprio carico fiscale, riuscendo a pagare meno tasse, ma assumendo un debito maggiore.

La leva finanziaria ha una serie di vantaggi e svantaggi. I vantaggi sono due; la prima è che aumenta la dichiarazione contabile dell’azionista (ROE) e la seconda è che riduce la base imponibile e quindi si pagano meno tasse. Ovviamente ha anche degli svantaggi, e cioè che maggiore è il debito, maggiore è il rischio finanziario e quindi aumenta il costo del debito (kd) e il costo del capitale proprio (ke).

Vediamolo con un piccolo caso:

Supponiamo che un’impresa abbia solo fondi propri, e quindi un solo costo di finanziamento (ke), in questo caso il WACC = Ke. Se sostituiamo i fondi propri al debito finanziario, il costo medio diminuirà, poiché il costo del debito è più basso, con conseguente riduzione della media (WACC).

Tuttavia, verrà il momento in cui sostituire il debito con il capitale proprio non sarà più così redditizio, perché il rischio finanziario sarà aumentato e ciò avrà un impatto diretto sul costo del capitale e sul costo del debito. Che aumenterà il WACC.

L’effetto del WACC sul valore aziendale

Se in quel momento non aumenteremo il debito, avremo un WACC minimo che massimizza il valore dell’azienda. Questo perché attualizzando i profitti futuri dell’azienda con il WACC (denominatore) minimo, il valore attuale dell’azienda aumenterà.

  • A un WACC più alto: Valore aziendale inferiore.
  • A WACC inferiore: Maggiore valore aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su